“LA DOLCE VITA”

“LA DOLCE VITA” 

ENRICO RAVA, DANILO REA, GIOVANNI TOMMASO

ROBERTO GATTO

Giovanni Tommaso festeggia i sessant'anni di carriera. Un lungo lasso di tempo durante il quale il contrabbassista, compositore e leader di Lucca ha contribuito come pochi altri al raggiungimento della piena maturità del jazz italiano. Un percorso artistico, il suo, che è vissuto in innumerevoli momenti di grande musica, spesso suonata con giovani compagni di viaggio che sono poi diventati delle star.

Per l'occasione Giovanni ha scelto di riproporre uno di questi momenti, in una dimensione di festa che significa anche la ricostituzione sul palco di un gruppo di amici, oltre che di una vera e propria super band. "La Dolce Vita" è stato, nei primi anni del presente millennio, uno dei dischi italiani più belli, famosi, commercialmente fortunati, ammirati. Anche all'estero. Il quartetto Tommaso/Rava comprendeva Stefano Bollani al pianoforte e Roberto Gatto alla batteria ed era un omaggio alle musiche del grande cinema italiano ("con quello che è il più felliniano dei trombettisti italiani, Enrico Rava", dice oggi Tommaso). E "la dolce vita" vuole anche rappresentare, in una dimensione più personale, questi sessant'anni di "dolci" avventure musicali.

Nella versione contemporanea, al posto di Bollani c'è Danilo Rea, grande costruttore di melodia ed anch'egli legato a Tommaso da una forte sintonia umana.